Giuseppina_Author

Giuseppina Mira, docente di Lettere, nasce da Paola Iacono e Vincenzo Mira, il 21.07.1948, a Siculiana (AG), dove vive. È sposata con Angelo Messina ed ha due figli: Margherita e Vittorio.

Scrive poesie, racconti, commedie, fiabe e si dedica a varie attività culturali. Ha ricevuto numerosi e prestigiosi premi.

Nel 2001 ha ricevuto, a Villafranca di Verona, il “Premio Castello”, coordinato dal giornalista Carlo Rigoni, per la sua poesia definita “un inno alla pace”. Nel 2002 è stata invitata a Stoccarda dalla Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Dott.ssa Adriana Cuffaro, per rappresentare la Sicilia con le sue poesie, interpretate dall’Accademia di Sicilia, regia di Enzo Alessi. Sempre nel 2002 la sua poesia E fu notte, scritta in occasione dell’attentato alle Torri Gemelle e musicata dal Direttore d’Orchestra Simeone Tartaglione, è stata eseguita dalla violinista Alessandra Cuffaro, nell’ambito di un concerto diretto dal Maestro d’Orchestra Serguej Diatchenko, presso la Biblioteca Vaticana di Roma.
Nell’aprile del 2004 è stata premiata, al Festival della Poesia Europea di Taormina, dal Direttore artistico Gilbert Paraschiva. Nell’ottobre dello stesso anno alcune sue poesie sono state inserite nel libro Oltre la vita, Ed. Tigullio-Bacherontius, che è stato donato a Sua Santità Giovanni Paolo II, in occasione del 26° di Pontificato. Nel dicembre 2004 le è stato conferito il riconoscimento “Oscar della Cultura Europea”, organizzato dall’editore Marco Delpino, a S. Margherita Ligure (GE), nell’ambito delle manifestazioni di “Genova Capitale della Cultura Europea”. Nel novembre 2005 le è stata assegnata, ad Agrigento, la targa del “Premio Internazionale Telamone” dal Presidente del Premio e del CEPASA, Paolo Cilona, per la sua “attività poetica ispirata all’umanesimo”. Un mese dopo le è stato conferito il “Premio San Giorgio per la Cultura Europea”, organizzato dall’editore Marco Delpino, a S. Margherita Ligure (GE). 
Nel maggio 2006 le è stato conferito, ad Alcamo (TP), un riconoscimento speciale dal Presidente della Giuria del Premio Internazionale “Nicola Mirto”, Finella Mirto, per la sua poesia definita “aurorale”.
Sempre nel 2006 le è stato assegnato a Mirabella Eclano (AV) il Premio Nazionale “Aeclanum”, presieduto da Giacalone Giuseppe, autore di libri di Storia della Letteratura Italiana.
Nell’ottobre 2007 è stata invitata a leggere una sua poesia alla Camera dei Deputati, nella Sala delle Colonne, a Roma, in occasione del centenario della morte di Nicolò Gallo.
Nel 2008 le è stato conferito il “Premio Speciale alla Cultura” ad Alcamo (TP), nell’ambito del Premio Internazionale “N. Mirto”.
Nel 2009 ha ricevuto il Premio Internazionale Letterario “Il Molinello”, ideato dalla giornalista e scrittrice Nicla Morletti.
Nel giugno 2010 le è stato assegnato il “Premio Speciale della Giuria N. Mirto” ad Alcamo (TP).
Nel settembre 2011 le è stato assegnato, ad Agrigento, il Premio di Poesia “L. Pirandello”, coordinato da Mario Gaziano, e il 12 dicembre 2011 una poesia di Giuseppina Mira, per celebrare gli 80 anni di “Famiglia Cristiana”, è stata pubblicata nella prestigiosa rivista.
Il 5 febbraio del 2012 Giuseppina Mira è stata premiata al Concorso Nazionale di Poesia Religiosa, dedicato a Mons. Giuseppe Petralia, ed organizzato, ad Agrigento, dalla Curia Arcivescovile, dall’AIMC Provinciale e dalla Società “Dante Alighieri”, Comitato di Agrigento.
Il 7 ottobre del 2013 è stata premiata al concorso “Alessio Di Giovanni” a Raffadali.
Il 29 novembre 2014, nella suggestiva Valle dei Templi di Agrigento, presso il Museo Archeologico Regionale, in occasione del Premio Internazionale Speciale “Telamone” alla Famiglia Paolina, per i cento anni dalla fondazione, la poetessa ha consegnato a Don Vincenzo Marras una poesia con cui ha evidenziato la “vocazione missionaria di evangelizzare comunicando”.
Il 27 ottobre del 2015 è stata premiata nell’ambito dei concorsi “L’Amore che move il sole e l’altre stelle” e “La luna sul borgo”.
Il 21 maggio del 2016 la Giuria del Concorso Letterario “Giuseppe Serroy” ha assegnato a Giuseppina Mira il prestigioso Premio alla carriera poetica.
Le poesie di Giuseppina Mira sono state recensite da Salvatore Ferlita, docente, critico letterario, giornalista, scrittore e saggista; Paolo Rumiz, giornalista e scrittore; Salvatore Spoto, giornalista, scrittore e saggista; Giordano Augusto, giornalista; Adriano Angelo Gennai, Maestro d’orchestra, compositore e critico letterario dantesco riconosciuto da Natalino Sapegno; Padre Ennio Pintacuda, scrittore e critico letterario; Carlo Cataldo, critico letterario e storico; Gregorio Napoli, giornalista, critico letterario e cinematografico; Paolo Cilona, presidente del Premio Internazionale “Telamone”, giornalista, scrittore; Agata Gueli, docente e critico letterario; Antonio Palermo, docente e critico letterario; Nicla Morletti, promotrice del Premio Internazionale “Il Molinello”, critico letterario, giornalista, scrittrice; Edvige Galbo, poetessa e critico letterario; Fiorella Friscia, critico letterario e d’arte; Margherita Biondo, docente, giornalista, scrittrice, pittrice; Sandro Angelucci, poeta e critico letterario.

Le poesie di Giuseppina Mira sono state inserite in antologie, riviste e libri di Letteratura Italiana.


© 2016. Soffi di Vita di Giuseppina Mira. Tutti i diritti riservati.