Antonio Palermo

… prevalgono motivi di vita che edificano la coscienza e perfezionano i comportamenti. Quando poi emerge l’amore, che fa il paio con la speranza, allora la poesia si carica di festosità che assicura un futuro contro ogni odierna evidenza. Perché l’Amore si fa luce, luce di sole, perciò anche calore; che è il calore della fede e della speranza; la speranza che si traduce in fiducia nel futuro; il futuro visto come trionfo di giustizia e di pace. Sono questi i motivi che si ripetono, ma in modo sempre diverso e nuovo, ove si intuisce la capacità creativa della nostra poetessa.
Perché la poesia è tutta nella forma, che non è la modalità espressiva, ma è ricchezza interiore del pensiero e della coscienza: è la fiamma che brucia dentro e consente relazioni e reazioni, di sensi e di sentimenti; è il patrimonio culturale che si fa disponibilità alla partecipazione, alla condivisione delle idee, alla com-passione delle sofferenze del prossimo. La “forma” è dunque, brulichio di pensieri di sentimenti e di sensazioni che, a contatto della quotidiana esperienza e della riflessione meditata, maturano in immaginazione e fantasia che sono poi le forme poetiche presenti in questa silloge. Sotto questo riguardo Giuseppina Mira appare a noi poetessa sensibile e raffinata che sa dosare, nella brevità delle sue composizioni, parole e sentimenti in un equilibrio tenuto fermo dalla bravura compositiva ove si concentra e si esalta la virtù dell’artista.

Antonio Palermo Docente e Critico Letterario

Rispondi:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


© 2016. Soffi di Vita di Giuseppina Mira. Tutti i diritti riservati.